Appuntamenti

In questa sezione sono presenti gli appuntamenti disponibili e organizzati dall'Osservatorio Astronomico Torre Luciana.

Verifica sempre che la manifestazione non sia stata annullata per maltempo o per qualsiasi altro motivo.

Telefono attivo dalle 18:00 alle 21:00 e durante tutte le manifestazioni 3887360800.


foto Giove, Saturno e il cielo profondo

Giove, Saturno e il cielo profondo

Sabato 19 Maggio 2018 alle ore 21:00

  Sull’orizzonte occidentale, molto bassa, brilla Venere luminosissima con mag. -3,9 al confine tra Toro e Gemelli. Circa 30° più a Est vediamo la Luna con mag. -8,9 e fase al 25%. Le grandi costellazioni primaverili dominano, col Leone alto a SO, passato il meridiano; Arturo, la stella più brillante della serata, e la Vergine, in basso con Spica praticamente sul meridiano. Il pianeta Giove, nella Bilancia, illumina il cielo orientale e si mostra come “un Sole in miniatura” coi suoi molti satelliti fra i quali i “medicei” sono di taglia planetaria, con Ganimede e Callisto grandi circa come Mercurio mentre Io ed Europa paragonabili alla nostra Luna. Le grandi e ricche costellazioni della Vergine e la contigua Bilancia, sono collegate sia per la...

Continua ...

foto La Luna nel cielo primaverile

La Luna nel cielo primaverile

Sabato 21 Aprile 2018 alle ore 21:00

  Serata del 21/4/2018: ”La Luna nel cielo primaverile”   La serata si apre col nostro satellite fra le stelle dei Gemelli, calanti a Ovest, sopra il quasi scomparso Orione. La Luna è illuminata al 38% con magnitudine -9,8 e tramonta intorno a mezzanotte. Pensiamo alla giacitura dell’eclittica nel cielo: questa sfiora la Luna, passa nel Cancro vicino a M44, incontra Regolo per poi passare vicino a Spica e a Giove, che sta nella Bilancia con mag.-2,4. Ebbene, circa 15/20 gradi al di sotto dell’eclittica vediamo una regione particolarmente spoglia di stelle luminose. Questo è il regno dell’Idra (Hydra, Hydrae, Hya), la più grande costellazione del cielo. Si tratta di un grande serpente, la cui testa ,formata dalle stelle Delta, Sigma, Eta, Epsilon e...

Continua ...

foto La Luna e il cielo primaverile

La Luna e il cielo primaverile

Sabato 24 Marzo 2018 alle ore 21:00

Osserviamo la Luna e il cielo di primavera

Continua ...

foto Cielo invernale: i Gemelli, il Cane Maggiore e la Via Lattea

Cielo invernale: i Gemelli, il Cane Maggiore e la Via Lattea

Sabato 17 Febbraio 2018 alle ore 21:00 | Annullato

  Abbiamo visto il mese scorso come utilizzare Orione come guida celeste; a questo punto soffermiamoci su alcune costellazioni che ora siamo in grado di trovare. I Gemelli Partiamo da Orione, in particolare da Rigel, andiamo verso Betelgeuse e proseguiamo vino a trovare Castore e Polluce, che rappresentano le due stelle principali (α e β) dei Gemelli. Questa costellazione fa parte dello Zodiaco, zona in cui possono transitare i pianeti, e fra tutte le costellazioni zodiacali è una delle più facili da trovare ed è anche fra le più estese. Paradossalmente Polluce (β) è più luminosa di Castore; la differenza è comunque piccola, è infatti di mag. 1,1 contro 1,6. Le due stelle sono comunque abbastanza lontane tra loro (Castore, distante 46 a.l. è più...

Continua ...

foto Osserviamo il cielo invernale: Orione come guida celeste

Osserviamo il cielo invernale: Orione come guida celeste

Sabato 20 Gennaio 2018 alle ore 21:00 | Annullato

  Serata del 20 gennaio 2018: Orione come guida celeste   Per tutto l'inverno osserviamo lo splendido Orione, circondato da molte stelle luminose che individuano alcune delle principali costellazioni legate al mito del grande cacciatore. Questa grande e bella costellazione è anche una splendida “mappa celeste”(subito dopo la più famosa Orsa Maggiore): gli allineamenti delle sue stelle ci guidano facilmente verso le altre costellazioni vicine: Cane Maggiore, Cane Minore, Unicorno, Gemelli, Auriga, Toro, tutte attraversate o lambite dalla Via Lattea. Questo grande fiume cosmico lambisce Orione e attraversa il Cane Maggiore e l’Unicorno. In quest’ultima costellazione si trovano molte zone di formazione stellare, tra cui la maggiore è la ”Nebulosa...

Continua ...

foto Orione, il grande cacciatore: aspetti della Via Lattea invernale

Orione, il grande cacciatore: aspetti della Via Lattea invernale

Sabato 16 Dicembre 2017 alle ore 21:00 | Annullato

  Il cielo di oggi sembra diviso esattamente in due metà contrapposte. Partendo dal meridiano locale, che alle 21:00 attraversa il cerchio orario delle 3h:30m, corrispondente alla culminazione di Perseo e delle Pleiadi nel sottostante Toro, notiamo a Ovest, dall’orizzonte fino al mezzocielo, l’assenza di stelle brillanti. Più in alto declinano le figure di Pegaso, Andromeda e i Pesci. Invece, alla sinistra del meridiano è già apparso l’”esagono d’inverno” con le importanti stelle Aldebaran, Rigel, Sirio, Procione, Polluce e Capella. Questo esagono “contiene” la bellissima costellazione di Orione, con le sue sette stelle principali ben evidenti, la zona di formazione stellare più vicina al Sole(M42), e molte altre attrazioni. Aldebaran, vertice...

Continua ...

foto Cielo d\'autunno, ritorna Orione

Cielo d'autunno, ritorna Orione

Sabato 25 Novembre 2017 alle ore 21:00

La serata si apre con il nostro satellite vicino al tramonto, con mag. -9,8 e illuminato al 42% nella costellazione del Capricorno (un giorno prima del primo quarto). Salendo lungo l’eclittica troviamo il pianeta Nettuno nell’Acquario; ancora più in alto, nei Pesci, possiamo osservare Urano. Tutti gli altri pianeti, esclusi Mercurio e Saturno, si trovano nel cielo antelucano, con Marte di mag.1,7 che sorge alle 2:43; Giove, di mag. -1,6, alle 4:20 e Venere, splendida a -3,9 che si leva alle 5:28. Il nostro meridiano coincide alle 21:00 con il cerchio orario di Ascensione Retta 2h. Il grande quadrato di Pegaso ha passato il meridiano e allo zenith abbiamo la stella quadrupla Gamma Andromedae. Scendendo in declinazione troviamo il piccolo Triangolo, l’Ariete,...

Continua ...

foto Piogge meteoriche di novembre 2017

Piogge meteoriche di novembre 2017

Sabato 18 Novembre 2017 alle ore 21:00

Piogge meteoriche del Novembre 2017: In questi giorni la nostra astronave planetaria attraversa le scie di polvere lasciate da due comete. Prima la 2P Encke, che da origine allo sciame meteorico delle Tauridi. Poi attraverserà la scia della 55PTempel-Tuttle, origine dello sciame delle Leonidi. La Terra attraversa lo sciame delle Tauridi dal 20/10 al 30/11. Quest’anno il massimo è previsto fra l’11 e il 12 Novembre, con uno ZHR(Zenithal Hourly Rate/quota oraria zenitale) di 9/10, con il radiante in meridiano. Radiante che si trova a ¾ della distanza angolare fra Aldebaran e Alcyone(Eta Tauri), poco a Ovest della 37 Tauri. La Luna è di 24 giorni (inferiore all’Ultimo Quarto) e non dovrebbe interferire nell’osservazione. Il massimo dello sciame delle...

Continua ...

foto MOON WATCH PARTY.  Serata nazionale UAI  Observe Moon light

MOON WATCH PARTY. Serata nazionale UAI Observe Moon light

Sabato 28 Ottobre 2017 alle ore 21:00

Serata del 28/10/2017: La luce della Luna e il cielo”acquatico”autunnale. La Luna è in Capricorno, prossima alla stella Theta Capricorni, con magnitudine -10,6 e fase al 59,2%, un giorno dopo il Primo Quarto. Un terminatore ricco di dettagli, caratterizza le osservazioni, con suggestive immagini da sorvolo lunare godibili con vari strumenti ottici . Anche un comune binocolo terrestre, potra' essere utilizzato per identificare le formazioni geologiche principali come : Mari , Valli, Altipiani e i maggiori crateri . Causa l'assenza di atmosfera sul suolo lunare , con vari strumenti astronomici ,e' possibile ammirare l'enorme numero di crateri da impatto , causato da meteoriti , e dal l'antichissima attivita' vulcanica . Questa terminata ormai da tempo ,...

Continua ...

foto Il cielo dell\'equinozio

Il cielo dell'equinozio

Sabato 23 Settembre 2017 alle ore 21:30

    Serata del 23/9/2017: ”il cielo dell’equinozio”    L’equinozio d’autunno è avvenuto ieri 22/9 alle 21:02 con l’ingresso del Sole nella costellazione della Vergine. Il triangolo estivo ha appena passato il meridiano e Deneb è ancora vicina allo zenith: la fascia della Via Lattea descrive un cerchio massimo da Nordest a Sudovest mentre le costellazioni australi stanno scomparendo. Il mezzocielo a Est del Cigno è dominato da Pegaso, il cavallo alato capovolto che introduce il mito di Perseo. L’asterismo caratteristico di Pegaso è il “grande quadrato”. Ci stiamo nuovamente allontanando dalla fascia della Galassia e diventano via via più visibili gli oggetti di cielo profondo esterni. A Nordovest di Enif (=Epsilon Pegasi), troviamo a circa 3-4 gradi di...

Continua ...